Come si imposta un progetto di Comunicazione visiva

Già dal primo anno abbiamo affrontato lo studio delle Tecniche di Visual con il Professor Pietro Ricca, ovvero le modalità per creare i bozzetti che faranno da base al progetto digitale definitivo.

All’inizio disegnavamo ipotetici bozzetti per pagine di riviste già realizzate, durante il secondo anno ci siamo anche cimentati con alcuni storyboard (la sequenza di immagini che serve da base per girare uno spot od un film) e wireframe (gli schizzi preliminari delle pagine web) per poi arrivare alla collaborazione con un’altra delle materie del Corso di Grafica Pubblicitaria Marketing e Comunicazione Sociale, insegnata dal Professor Adriano Lubrano.

Con il Professor Lubrano abbiamo studiato e affrontato un paio di brief (insieme di istruzioni e informazioni indispensabili per realizzare un progetto di grafica e di comunicazione) che richiedevano la realizzazione di un inserto pubblicitario e informativo su argomenti di carattere sociale.

Uno di questi è stata una campagna pubblicitari per Telefono Rosa  linea telefonica di supporto per donne vittime di abusi. Un altro brief è stato dedicato all’associazione non-profit Medici di Strada per l’iniziativa del Camper di Medis➤

Si trattava, tenendo a mente e applicando tutte le regole della composizione grafica e quelle di marketing e comunicazione, di creare il bozzetto disegnato a mano per le due pagine pubblicitarie.

Prima di passare al disegno abbiamo analizzato con il Professor Ricca parole chiavi e possibili immagini evocative per ognuno dei brief, abbiamo realizzato bozzetti per diverse proposte per poi sceglierne una. Quest’ultima infine è passata alla realizzazione digitale chiudendo così il ciclo di ideazione-progettazione-realizzazione.

Ho personalmente trovato di particolare interesse questo progetto perché ci ha permesso di integrare le due materie che insegnano parti specifiche di un progetto complessivo più ampio, ottenendo un prodotto finito.

Con il Marketing, infatti, possiamo inquadrare il problema di comunicazione e definire una strategia efficace. Con le Tecniche di Visual, abbiamo a disposizione uno strumento efficiente e veloce per “buttar giù” le idee mano a mano che vengono in mente, per scegliere poi la migliore.

Quest’esperienza, come già ho detto in post precedenti, ha ribadito l’importanza di iniziare ad analizzare il progetto di comunicazione visiva, buttare giù idee sotto forma di schizzi, parole e bozzetti prima di passare alla realizzazione definitiva al computer, perché impone una riflessione maggiore che porta poi ad una soluzione grafica, più spontanea, più libera e, in definitiva, più creativa!

Orsola Scarpa, progetto Telefono Rosa


immagine_adv_2